Come diventare un papà femminista

Anche l’uomo più stoico e “virile” si scioglierà quando conoscerà per la prima volta la figlia appena nata! Da quel momento in poi, quel papà ha un compito fondamentale: aiutare sua figlia a diventare una donna indipendente fisicamente e mentalmente. Avere una figlia fa capire agli uomini quanto le donne siano importanti per le nostre famiglie e per il mondo in generale. Ecco perché, come padre, è fondamentale che tu riesca ad impartire alla tua bambina un’educazione femminista, scevra dai preconcetti di genere e nel totale rispetto di entrambi i sessi.

Non sai da dove iniziare? Non preoccuparti, è qui che entriamo in gioco noi! Ti sveliamo come diventare un perfetto padre femminista senza prenderti troppo sul serio.

Come diventare un papà femminista: dividi equamente le faccende domestiche

Come diventare un papà femminista

Per un padre femminista, non esiste un “lavoro da uomini” o “lavoro da donne”. Un bravo papà (a prescindere se voglia etichettarsi o meno come “femministra”), non si fa alcuno scrupolo a lavare i piatti o a cucinare la cena. Nello stesso tempo, non vorrebbe mai che la sua partner pensasse che le faccende domestiche sono un suo esclusivo compito. Un bravo papà (femminista) si assume la responsabilità in casa, indipendentemente dal compito.

Insegna uno sport a tua figlia

 

Come diventare un papà femminista

Solo perché hai una figlia femmina, non vuol dire che non puoi insegnarle come tirare un pallone da calcio. Un bravo papà femminista sa bene quanto sia importante per i bambini e per le bambine fare esercizio e non pensa che le donne dovrebbero essere relegate ai margini del campo come cheerleader.

Condividi gli interessi della tua bambina

Un bravo papà femminista non solo insegna alla tua bambina a giocare a calcio ma nemmeno cerca di “castrare” il suo interesse per altri sport come, ad esempio, il balletto. Se la danza o l’arte sono le attività che tua figlia preferisce, dovrai assolutamente supportarla!

Insegna a tua figlia le “cose da maschi”

Come diventare un papà femminista

Perché non dovresti insegnare a tua figlia come cambiare l’olio della macchina solo perché è una ragazza? Sicuramente non avrà paura di sporcarsi un po’ le mani e, prima o poi, potrà avere bisogno di sfruttare questa preziosa conoscenza! I padri femministi non vedono i compiti come “maschili” o “femminili” ma li vedono come compiti che ogni essere umano deve imparare nel corso della sua vita.

Insegna l’importanza della matematica e della scienza

È piuttosto triste pensare che molte persone ritengano che la matematica e la scienza siano materie “maschili”. Allucinante, vero? Ebbene, i padri femministi riescono a trovare il vero potenziale per i loro figli e le loro figlie. Anche una bambina ha tutte le carte in regola per essere il prossimo Einstein in grado di cambiare il mondo un complesso ragionamento e le capacità di pensiero critico.

Dai la giusta importanza a tutti i risultati

Un bravo papà femminista non enfatizza determinati argomenti ed eventi mentre ne minimizza altri. Tutto ciò che sua figlia riesce a realizzare, è incredibilmente importante ai suoi occhi e rappresenta un nuovo passo avanti nel diventare una donna indipendente ed in grado di badare autonomamente a se stessa.

Promuovi la sua indipendenza

I padri femministi spingono le loro figlie a fare del loro meglio, senza l’aiuto di nessun altro. Sanno che la società anticiperà la debolezza delle giovani donne, quindi spingerà sua figlia a sfidare il sistema e le mostrerà che può farcela anche da sola. Una bella iniezione di fiducia, non credi?

Supporta tua figlia in ogni fase della sua vita

Un bravo papà femminista si prende sempre cura di sua figlia, in ogni maniera, anche se la sua bambina commette errori.

Insegna a tua figlia ad uscire dalla sua “zona di comfort”

Un buon padre femminista spinge la sua bambina a cercare sempre di migliorarsi. In particolare, i padri dovrebbero spingere le loro figlie ad espandere il più possibile le loro zone di comfort per avere successo.

Gioca insieme a tua figlia

Come diventare un papà femminista

Non importa cosa tu stia facendo oppure quale importantissimo libro tu stia leggendo: un bravo padre femminista non può declinare un invito a partecipare ad un tea party con i peluche! I padri femministi non hanno paura di rompere i “ruoli di genere” e di giocare con i loro figli, anche se rischiano che le loro mogli pubblichino strane foto su Facebook!

Mostra sempre le tue emozioni

I buoni padri non hanno paura di lasciare che i loro figli li vedano ridere, piangere o arrabbiarsi. Controllano il loro temperamento e la loro rabbia, ma mostrano anche alle loro figlie come affrontare le emozioni spiacevoli. Non nascondendosi dietro un velo di stoicismo, mostrano ai loro figli che va bene sentirsi tristi a volte e che non dovrebbero mai scappare dai loro sentimenti.

Ascolta sempre quello che tua figlia ha da dire

come essere un papà femminista

I migliori padri femministi si prendono sempre il tempo per ascoltare quello che la loro bambina ha da dire. Si interessano sinceramente alla sua vita ed offrono buoni consigli in base alla situazione descritta. Un buon padre non dovrà mai far sentire sua figlia come meno importante rispetto ai suoi problemi. Tua figlia deve avere sempre la priorità nella tua vita!

Difende ciò che è giusto

Quando vedono qualcosa che sanno essere sbagliato, i padri femministi ne parlano con la loro figlia. In questo modo, le insegnano l’importanza di essere il cambiamento che desiderano vedere nel mondo e che chiunque può fare la differenza.

Insegna a tua figlia ad uscire dal suo guscio per “afferrare” la vita

I grandi padri insegnano alle loro figlie a non aspettare che qualcuno che le porti via per poter finalmente vivere la vita che desiderano. Insegnano loro a lavorare sodo e ad impegnarsi per raggiungere i risultati sperati e per avere la vita che sognano.

Tratta tua moglie con rispetto

Trattando le loro mogli con immenso rispetto, i bravi papà femministi riescono a dare l’esempio alle loro figlie: tutti dovrebbero essere trattati con lo stesso rispetto, indipendentemente dalle loro “differenze”. Quando i figli e le figlie crescono avendo due modelli di integrità morale da seguire quotidianamente, saranno sicuramente persone migliori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.